Google punta all'acquisizione di Yahoo!

Google punta all'acquisizione di Yahoo. La corporation che si identifica con il più importante motore di ricerca al mondo starebbe approntando un'offerta economica per l'acquisizione del concorrente storico, fondato nel 1994 da due dottorandi in ingegneria alla Stanford University, David Filo e Jerry Yang. Nel corso della sua evoluzione, da motore di ricerca puro Yahoo si è trasformato in un vero portale internet che ingloba una moltitudine di servizi, dall'e-mail al celebre ed utilizzatissimo Flickr, sito di condivisione di foto usato da oltre 7 milioni di utenti. Utenti che fanno gola al gigante di Mountain View, soprattutto per far crescere Google+, il suo "social" lanciato ufficialmente anche in Italia a fine luglio 2011.
Per restare nell'ambito del "search" l'acquisizione di Yahoo permetterebbe a Google di rafforzare ulteriormente la già schiacciante posizione di mercato: secondo Hitwise a settembre 2011 "Big G" ha coperto a livello globale il 66,12% del totale delle richieste ai motori di ricerca, surclassando il rivale di casa Microsoft Bing (28,07%) e lo stesso Yahoo (15,27%).
Per quanto riguarda l'advertising la fetta di mercato di Yahoo, che secondo alcuni analisti vale 2 miliardi di $ l'anno, rappresenta un boccone molto interessante per Google, anche se le revenue nell'ultimo anno sono risultate in calo.
Secondo il Wall Street Journal l'offerta per l'acquisizione di Yahoo da parte di Google starebbe per essere messa a punto da due società di private equity. La mossa del gigante di Mountain View non ha però colto impreparato il rivale Microsoft che pare si stia muovendo nella stessa direzione come conferma lo stesso quotidiano economico. Yahoo quindi, che sta vivendo un momento di crisi piuttosto confuso segnato anche dal licenziamento del CEO Carol Bartz avvenuto poco più di un mese fa, pare destinata ad un'acquisizione che (antitrust permettendo) di fatto polarizzerebbe ancor di più il mercato del "Search".
(foto: Alexandre Fugita @flickr)

0 commenti:

Posta un commento

La recensione della settimana

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha