Risparmiare con i prodotti no-logo

Risparmiare con i prodotti no logo Risparmiare scegliendo i prodotti no-logo e senza ricarico della pubblicità e risparmiare fino a 1500 euro l'anno. E' il consiglio di Altroconsumo che ha anche stilato una classifica delle regioni e delle città in cui è più conveniente la spesa, proprio grazie alla maggiore possibilità di scelta. I prodotti no-logo o anche con il solo logo delle catene della grande distribuzione, sono spesso in tutto e per tutto identici ai prodotti delle marche più note, addirittura spesso prodotti nel medesimo stabilimento. Un'esempio? La pasta a marchio Coop e Auchan, prodotta in entrambi i casi dalla Rummo, una delle aziende più note del settore. La differenza sta soprattutto nel prezzo, sempre più basso, e nel packaging in molti casi semplificato anche se a volte meno attraente. Ma stiamo comprando la confezione o il prodotto? "I consumatori devono imparare a scegliere i prodotti migliori leggendo attentamente l'etichetta", dicono da Altroconsumo e aggiungiamo noi a non farsi influenzare eccessivamente dall'aspetto dei prodotti. Quel che conta è soprattutto quello che c'è dentro le confezioni: sembra banale, ma non lo è e dietro a molti packaging c'è un attento studio sulla psicologia del compratore medio. In conclusione, per risparmiare si può iniziare dalle etichette: leggiamole bene e non trascuriamo i prodotti mai visti in pubblicità, avremo delle belle sorprese, in tavola e nel portafoglio.
(foto: nemo's great uncle @flickr.com)

0 commenti:

Posta un commento

La recensione della settimana

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha